Home > Informazioni e servizi > Informazioni > Donazione Organi e Tessuti

Donazione Organi e Tessuti

Manifestazione di volontà

Sede e contatti


Coordinatore medico aziendale trapianti: Dr.ssa Cristina Chiani - Dr. Sandro Pellielo
Referente aziendale trapianti: Pinuccia Guerrato
Personale infermieristico: Erika Cabrini

presso Ospedale Santa Maria della Misericordia (primo piano blocco M1) - Viale Tre Martiri, 140 - 45100 Rovigo (RO)
tel. 320-7987849 (dal lunedi al venerdi dalle 8.30 alle 15.30)
email: clt@aulss5.veneto.it
Al servizio si accede previo appuntameto telefonico o appuntamento via email.
 

Come fare


Donare gli organi o i tessuti è un gesto di solidarietà verso gli altri: il trapianto infatti salva la vita o ne migliora la qualità, a chi lo riceve! I cittadini maggiorenni possono dichiarare in vita la propria volontà  di donare gli organi e i tessuti dopo la morte. Esprimersi sulla donazione è un’opportunità e non un obbligo. Ciò nonostante è molto importante esprimere la propria volontà in vita in quanto il principio del silenzio-assenso non ha trovato attuazione in Italia, dove vale il principio del consenso o dissenso esplicito.
Così, se un cittadino non ha espresso alcuna volontà, la donazione di organi o tessuti è consentita solo se i familiari aventi diritto (coniuge non separato o convivente more uxorio o figli maggiorenni, genitori o rappresentante legale) non si oppongono. Per i minori sono sempre i genitori a decidere, con decisione unanime. Ogni cittadino può esprimere in vita la volontà o il diniego di donare i propri organi e tessuti dopo la morte nei seguenti modi:
  • compilando la manifestazione di volontà da consegnare all'Ufficio Relazioni con il Pubblico, negli orari di apertura, che provvederà successivamente a far inserire la manifestazione, di consenso o di diniego, nel Sistema Informativo Trapianti Nazionale. E' necessario allegare al modulo una copia di un documento di identità valido; successivamente verrà notificata l'avvenuta registrazione tramite raccomandata.
  • compilando la manifestazione di volontà presso gli uffici anagrafe del proprio Comune di residenza al momento della richiesta/rinnovo della Carta d'identità.
  • compilando il "Tesserino Blu" del Ministero della Salute o il tesserino di una delle associazioni di settore, da conservare con i documenti personali.
  • iscrivendosi all’Associazione Italiana Donatori di Organi (AIDO) (nel caso di volontà al consenso): anche queste dichiarazioni confluiscono direttamente nel Sistema Informativo Trapianti.
  • con dichiarazione scritta che contenga nome, cognome, data di nascita, dichiarazione di volontà, data e firma da conservare tra i documenti personali.
Il cittadino può modificare la dichiarazione di volontà in qualsiasi momento: sarà ritenuta valida l’ultima dichiarazione resa in ordine di tempo. Le dichiarazioni di volontà sono conservate presso il Centro Nazionale Trapianti in un registro informatizzato nazionale, denominato SIT (Sistema Informativo Trapianti). Non è possibile conoscere attraverso il SIT le volontà di chi si è espresso firmando il “tesserino blu” o le card delle associazioni di settore e gli atti olografi. Nel caso di potenziale donatore (soggetto di cui sia stata accertata la morte con criteri neurologici), i medici rianimatori verificano se egli ha con sé un documento attestante la propria dichiarazione di volontà o se quest’ultima risulta registrata nel Sistema Informativo Trapianti.

 

Normativa
Legge n. 91 del 1 aprile 1999  
Decreto del Ministero della Salute 8 aprile 2000.
Ultimo aggiornamento: 13/10/2021