Home > Ospedali > Ospedale di Rovigo > Medicina nucleare

Unità Operativa Complessa di Medicina nucleare

Responsabile: RAMPIN LUCIA CV

Coordinatore: MASSARO ARIANNA

L’Unità Operativa Complessa di Medicina Nucleare – Centro PET dell’Ospedale di Rovigo fornisce prestazioni di diagnostica per immagine nell’ambito della Medicina Nucleare convenzionale con l’impiego di diversi farmaci radioattivi e nell’ambito della diagnostica PET/CT con l'impiego dei seguenti traccianti: 18F-FDG, 18F-Colina, 18F-Dopa, 68Ga-DOTATOC, 18F-Flutemetamolo, nell’ambito del percorso diagnostico clinico-assistenziale del paziente nei settori oncologici e non oncologici (cardiologico, neurologico, nefrologico per pazienti adulti e pediatrici, endocrinologico, pneumologico, per lo studio dei processi infettivo-flogistici, per lo studio del sistema linfatico sia per la ricerca del linfonodo sentinella, sia per la localizzazione radioguidata di lesioni mammarie, di paratiroidi iperfunzionanti e di neoplasie della regione testa-collo e linfoscintigrafia per lo studio delle cause del linfedema degli arti).
Eroga, inoltre, indagini Medico-nucleare di imaging nell’ambito del percorso diagnostico dei pazienti con Carcinoma differenziato della tiroide, con la presa in carico clinico-terapeutico e di follow-up del paziente.
Esegue attività ambulatoriale per la selezione, trattamento e follow-up inerente alla terapia radiometabolica con Iodio131 per le patologie tiroidee iperfunzionanti (Ipertiroidismo) e del carcinoma differenziato della tiroide.
I protocolli clinico-diagnostici utilizzati vengono periodicamente revisionati in base alle linee guida nazionali ed internazionali nell’ambito di gruppi multidisciplinari.
Il personale della UOC partecipa a Gruppi multidisciplinari oncologici (GOM : Patologie gastro-intestinali-GIC, Patologia oncologica prostatica, mammaria, polmonare, delle patologie uro-ginecologiche, dei linfomi, neuro-oncologiche, delle patologie ORL, del Melanoma) e non oncologici (delle patologie Neuro-degenerative e delle patologie Endocrine e Neuroendocrine).
La UOC è dotata di un tomografo PET/CT utilizzato per la stadiazione e follow-up di diverse neoplasie, la ri-stadiazione di neoplasie, la valutazione di efficacia terapeutica (chemioterapica, radioterapica, immunoterapia, ect), supporto per programmazione dei piani terapeutici radioterapici, nella valutazione della vitalità miocardica nell’ambito della cardiopatia ischemica post-infartuale e nello studio delle patologie cerebrali, in particolare nell’ambito della demenza.
Sono, inoltre, presenti due Gamma Camere “a doppia testata a geometria variabile” per l’esecuzione di indagini di medicina nucleare tradizionale, di cui una apparecchiatura ibrida SPECT/CT, utilizzate per studi anatomico-funzionali per la patologia miocardica, ossea, renale, tiroidea, per la diagnosi e follow-up dell’embolia polmonare, per lo studio delle ghiandole salivari, per la ricerca di emorragie gastro-intestinali, del linfonodo sentinella e del linfedema, di tumori con recettori della somatostatina, per la ricerca del tessuto cromoaffine e per studi diagnostici per il Carcinoma tiroideo.

Punti di erogazione del servizio

Sede
Indirizzo: Viale Tre Martiri, 140 Rovigo 45100
Dove si trova: Corpo A, Seminterrato (Piano -1)
Telefono: 0425 394427
Fax: 0425-394434
Email: medicinanucleare.ro@aulss5.veneto.it

Informazioni servizio

Il personale dell’Unità Operativa Complessa di Medicina Nucleare di Rovigo accoglie e segue il paziente nel suo percorso diagnostico con professionalità e cortesia dalla presa in carico e prenotazione della prestazione richiesta (la Segreteria della UOC è sede CUP), con attività di front office e back-office, alla valutazione dell’appropriatezza dell’indicazione proposta, all’esecuzione della prestazione ed alla sua refertazione.
Il personale può essere interpellato in orario di servizio presso la UOC per chiarire eventuali dubbi inerenti alle prestazioni richieste ed eseguite.
La UOC si prefigge di garantire l’erogazione delle prestazioni nel minor tempo possibile (riduzione delle liste di attesa) rispettando per quanto possibile la puntualità dell’erogazione nel rispetto dell’orario di prenotazione, riduzione dei ritardi nel corso di erogazione e puntualità nella refertazione, andando incontro ad esigenze specifiche del singolo paziente in relazione ad altre visite programmate.

Come raggiungerci:
Dall’entrata principale dell’Ospedale (HALL) si prosegue verso l’Area dei Poliambulatori; percorso l’intero corridoio dei Poliambulatori (50metri), si scende di un piano (piano -1, Seminterrato), attraverso due rampe di scale, oppure a mezzo dell’ascensore adibito all’Utenza