Home > Ospedali > Ospedale di Trecenta > Pronto soccorso

Unità Operativa Complessa di Pronto soccorso di Rovigo e Trecenta

Responsabile: RICCIARDELLI MARIA ADELINA CV

Per contattare il direttore del Pronto Soccorso di Rovigo e Trecenta: maria.ricciardelli@aulss5.veneto.it

Compito della S.C. di Pronto soccorso è fornire al paziente una prestazione sanitaria medica e/o chirurgica di elevata qualità. Il Pronto Soccorso svolge un'attività diagnostica e terapeutica d'urgenza ed emergenza a ciclo continuativo H24.  L’UOC ha il compito di accogliere il paziente provvedendo a tutti gli interventi necessari, anche ricorrendo alle consulenze specialistiche e alle indagini diagnostiche urgenti necessarie, al fine di garantire una adeguata assistenza, anche di tipo dipartimentale, evitare qualsiasi interruzione nella continuità del trattamento, stabilizzare le funzioni vitali e, se necessario, disporre il ricovero urgente nel reparto di degenza competente. Per la qualità condivisa e diffusa a tutto il personale si prefigge di garantire e promuovere la soddisfazione e tutela del paziente attraverso il controllo della qualità Gestionale e Tecnica e la misurazione dei risultati assistenziali ottenuti (esiti), con la scelta di indicatori specifici, coerenti con il Programma Nazionale Esiti (PNE). Nella logica delle funzioni l’UOC rappresenta la struttura preposta alla produzione di prestazioni coerente con la domanda di salute espressa dal territorio, nell’ambito degli indirizzi strategici dettati dalla Direzione Generale e del Budget attribuito. 

Punti di erogazione del servizio

Sede
Dove si trova: Piano terra
Telefono: Direttore 0425 393426
Coordinatore: 0425 393425
Email: Direttore: maria.ricciardelli@aulss5.veneto.it 
Coordinatore: mariacristina.gheza@aulss5.veneto.it
Sede
Dove si trova: Piano terra
Telefono: Responsabile: 0425 725330
Coordinatore: 0425 725333
Fax: 0425 725328
Email: Responsabile: tiziana.virgili@aulss5.veneto.it
Coordinatore: marzia.brasola@aulss5.veneto.it

Informazioni servizio

Gestione in autonomia delle emergenze-urgenze e della stabilizzazione clinica; avvio percorsi diagnostici-terapeutici-assistenziali al fine di fornire un’elevata qualità delle cure e, nel contempo, contenere la percentuale dei ricoveri da riservare alle patologie acute. Attività di Osservazione Breve Intensiva (OBI) secondo specifici protocolli. Inoltre, viene fornita assistenza anche ai pazienti con urgenze differibili o non urgenti.
Attività:
  • Attività di triage 
  • Attività ambulatoriale 
    - nei riguardi di pazienti arrivati in Pronto Soccorso: accettazione, valutazione diagnostica, eventuale stabilizzazione delle condizioni cliniche, eventuale ricovero, in alternativa dimissione con prescrizioni diagnostiche programmabili e terapeutiche. 
    - completamento in modo differito di valutazione diagnostica di patologie trattate ambulatorialmente e già stabilizzate. 
  • Attività di Osservazione Breve e Intensiva: presso i posti letto tecnici in OBI, adiacenti alle sale di PS, nei riguardi di pazienti arrivati in PS e non ancora stabilizzati, con valutazione diagnostica complessa e non conclusa.
Ospedali