Home > Archivio News > Nuove disposizioni relative alle visite ai degenti

Nuove disposizioni relative alle visite ai degenti

giovedì 14 Ottobre 2021
In ottemperanza alle disposizioni Ministeriali si invitano i visitatori a rispettare scrupolosamente le disposizioni relative alle visite dei degenti:

•    È consentito l’accesso ad un solo visitatore per degente; eventuali deroghe potranno essere autorizzate solamente dal Direttore stesso o da un suo delegato.

•    L’accesso è consentito con: 
 
  • ciclo vaccinale “primario” e tampone negativo oppure
  • guarigione e tampone negativo oppure
  • richiamo vaccinale (terza dose-dose booster)

•    Le visite vanno concordate con il reparto e, per quanto possibile, saranno suddivise in fasce orarie differenziate, per agevolare i controlli all’ingresso, ed evitare assembramenti nelle sale d’attesa e all’interno del reparto di degenza, in modo da ridurre i flussi di persone in entrata ed in uscita.

•    All’accesso al visitatore è fatto obbligo il rispetto delle norme igienico-sanitarie: igiene delle mani con apposita soluzione messa a disposizione dal reparto, distanziamento sociale di almeno 1 metro, uso di mascherina FFP2, divieto di introduzione di alimenti portati da casa.  

•    La mascherina, a copertura di naso e bocca, che deve essere mantenuta per tutto il tempo della permanenza in ospedale. Non è concesso l’utilizzo di mascherine artigianali, di carta o di altro materiale privo di reale capacità filtrante. Il personale in servizio è autorizzato a segnalare al visitatore se il dispositivo in uso non è idoneo o non è utilizzato in maniera corretta.

•    Il visitatore dovrà mantenere una distanza di almeno un metro dal degente e non è consentito sedere sui letti.

•    Il visitatore potrà accedere al reparto previa compilazione dell’autocertificazione in merito al suo stato di salute, a eventuali contatti con soggetti positivi/sintomatici per infezione da SARS-COv2, a disposizioni di quarantena/isolamento domiciliare a suo carico, a storia di recenti viaggi in paesi extra UE e/o extra Schengen. Tale autocertificazione sarà conservata dal reparto. Si sottolinea che chiunque rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 D.P.R. n. 445/2000, e dichiara che quanto dichiarato riportato corrisponde al vero. Autorizza altresì il trattamento dei suoi dati personali ai sensi del Regolamento Europeo n. 679 del 2016. 

•    Ad ogni ingresso il visitatore compilerà l’apposito registro di entrata in dotazione al reparto per la tracciabilità dei contatti. La compilazione del registro da parte del visitatore sottintende conferma dell’autocertificazione compilata all’ingresso e conferma dei requisiti obbligatori per l’accesso; qualsiasi variazione in merito allo stato di salute del visitatore va comunicata al personale.

•    Qualora il visitatore rifiuti l’adesione alle indicazione qui citate non potrà fare accesso in struttura
Documenti collegati
Ultimo aggiornamento: 26/08/2022