Home > Archivio Comunicati > Bollettino Coronavirus in Polesine

Bollettino Coronavirus in Polesine

lunedì 07 Dicembre 2020
POSITIVITÀ
89 nuove positività di residenti in Polesine (sono in totale 4.702 i residenti in Polesine con positività al COVID-19 riscontrati da inizio epidemia) tra le quali:
  • Uomo del 1952, residente in Basso Polesine, si è rivolto al Pronto Soccorso ed è stato ricoverato in Terapia Intensiva Covid a Trecenta. È in corso l’indagine epidemiologica per la ricostruzione dei contatti.
  • Uomo del 1954, residente in Basso Polesine, si è rivolto al Pronto Soccorso ed è stato ricoverato in Terapia Intensiva Covid a Trecenta. È in corso l’indagine epidemiologica per la ricostruzione dei contatti.
  • 2 ospiti della Residenza per Anziani “Villa Agopian” di Corbola.
  • 3 ospiti della Casa Albergo per Anziani di Lendinara.
  • 2 alunni di una scuola secondaria di primo grado di Rovigo emersi durante i tamponi di fine isolamento della classe. L’isolamento è stato quindi prolungato.
67 delle 89 nuove positività sono emerse dai test antigenici. 
22 persone, delle 89 risultate positive, erano già in isolamento domiciliare. 
La prevalenza in Polesine (totale delle persone risultate positive da inizio epidemia sul totale della popolazione) è pari all’ 2,06%. L’incidenza degli ultimi 7 giorni (nuovi casi riscontrati sul totale delle persone testate nel periodo) è pari al 6,52%.
 
DECESSI
Dobbiamo, purtroppo, segnalare il decesso di 3 persone (106 deceduti con COVID-19 residenti in Polesine da inizio epidemia): 
  • Uomo del 1947, residente fuori provincia. Al riscontro della positività era stato ricoverato in Area Medica Covid di Trecenta e successivamente in Terapia Intensiva Covid dove, nella giornata di ieri, è deceduto.
  • Uomo del 1926, residente in Basso Polesine. Al riscontro della positività era stato ricoverato in Area Medica Covid di Trecenta dove, nella giornata di ieri, è deceduto.
  • Donna del 1965, residente in Alto Polesine. Al riscontro della positività era stata ricoverata in Area Medica Covid di Trecenta anche a causa delle patologie pregresse. Nella giornata di ieri è deceduta.
“Alle loro famiglie vanno le condoglianze mie e dell’Azienda” dice il Direttore Generale, Antonio Compostella.
 
RICOVERI 
Attualmente risultano 118 pazienti ricoverati nelle nostre Strutture per Covid-19, in particolare:
  • 95 pazienti in Area Medica Covid a Trecenta (2 nuovi pazienti residenti fuori provincia, 4 nuovi pazienti già risultato positivo nei giorni scorsi ricoverato per peggioramento delle condizioni)
  • 15 pazienti in Terapia Intensiva Covid a Trecenta
  • 8 pazienti in Malattie Infettive a Rovigo 
STRUTTURE RESIDENZIALI EXTRA OSPEDALIERE
Risultano positivi:
  • 1 operatore del CSA di Adria
  • 40 ospiti e 22 operatori della Residenza per Anziani “Villa Agopian” di Corbola
  • 1 operatore della Casa di Riposo “San Gaetano” di Crespino
  • 1 operatore della Casa di Riposo “San Salvatore” di Ficarolo 
  • 19 ospiti e 1 operatore della Casa di Riposo “La Residence” di Ficarolo
  • 74 ospiti e 23 operatori della Casa Albergo per Anziani di Lendinara
  • 1 operatore del Centro Servizi Anziani Villa Tamerici di Porto Viro
  • 2 operatori della Casa di Riposo “IRAS” di Rovigo
  • 2 operatori del Casa di Riposo “Città di Rovigo”
  • 1 operatori della Casa di Riposo “Madonna del Vaiolo” di Taglio di Po
  • 2 operatori della Casa di Riposo “S. Antonio” di Trecenta
  • 3 ospiti e 3 operatori della Casa di Riposo “Sacra Famiglia” di Fratta Polesine
  • 23 ospiti e 15 operatori della Casa di Riposo “La Rosa dei Venti” di Rosolina
Nelle restanti Strutture Residenziali Extra Ospedaliere del Polesine non si segnalano positività né tra gli ospiti né tra gli operatori.
 
TAMPONI
I tamponi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 142.483. I tamponi rapidi eseguiti da inizio epidemia, in Polesine, sono 78.018.
 
GUARIGIONI
91 nuove guarigioni fanno salire a 2.435 il totale dei guariti in Polesine da inizio epidemia. Sono 2.160 le persone attualmente positive in provincia. 
Ad oggi sono 2.701 le persone poste in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.
“Nonostante il numero dei positivi continui a salire – commenta il Direttore Generale, dr. Antonio Compostella, – possiamo ancora affermare che in Polesine ci sia la percentuale di contagi Covid più bassa del Veneto. Temo che questo rialzo dell’incidenza di nuovi casi positivi sia dovuto ad un allentamento del rispetto delle norme di sicurezza che così bene conosciamo. Nonostante ci si stia avvicinando alle festività natalizie, invito tutti a proseguire nell’adozione di comportamenti corretti, che allontanano da noi il virus. Quindi, prego i cittadini di indossare sempre la mascherina, di proseguire con il distanziamento sociale e con il lavaggio frequente delle mani. L’Azienda ULSS 5, nel frattempo, continua le attività di tracciamento e diagnosi, attraverso i tamponi antigienici e molecolari, il cui numero si attesta sui 4000 al giorno. In questo momento, il numero dei ricoverati al Covid Hospital di Trecenta, supera il centinaio; stiamo valutando di rafforzare il personale impegnato con nuove assunzioni. Sia la situazione nelle case di riposo che quella delle scuole sono ben monitorate. Non nego che innanzi a noi vi siano mesi che saranno duri e di forte impegno, chiedo quindi la collaborazione di tutti, per non permettere al virus di diffondersi a macchia d’olio. Effetto che questa azienda ha evitato con grande profusione di impegno e abnegazione professionale”
Ultimo aggiornamento: 13/04/2021
Categorie comunicati Coronavirus258